Come rimediare ai danni del sole con i trattamenti giusti

Come rimediare ai danni del sole

Sappiamo bene ormai tutti che l’esposizione non protetta ai raggi UV del sole può causare danni alla pelle e accelerare il processo di invecchiamento con un fenomeno chiamato fotoaging. L’esposizione ripetuta e scorretta ai raggi UV danneggia i tessuti connettivi della pelle (collagene ed elastina) e di conseguenza la pelle perde la capacità di riparare se stessa con la conseguente comparsa di arrossamento, macchie solari e altre strane pigmentazioni, linee e sottili rughe, perdita di elasticità cutanea. Inoltre sappiate che questo danno si accumula nel tempo, come una sorta di collage di danni, pezzo dopo pezzo, anno dopo anno. Come rimediare ai danni del sole?

A seconda dell’estensione del danno alla pelle, ci sono una varietà di trattamenti e procedure non chirurgiche che possono porre un freno ai danni del sole.

Rimedi contro i danni del sole sulla pelle

Ecco i trattamenti più efficaci per la pelle danneggiata da una scorretta esposizione al sole.

  1. I peeling chimici possono rimuovere lo strato esterno danneggiato e favorire una struttura più levigata e fresca, rimuovendo macchie e piccoli segni sulla pelle. Le applicazioni possono essere di diversa intensità, da leggera a media: il medico estetico chirurgo deciderà quale tipo di peeling si adatti meglio alla pelle e alla situazione;
  2. Luce pulsata: è una procedura mini invasiva utilizzata per trattare la pigmentazione irregolare, le rughe e le macchie legate all’età e al sole. Con la luce pulsata il medico può stimolare la produzione di collagene e ridurre rossore o macchie;
  3. Laser resurfacing della pelle: attraverso l’uso del laser si possono ridurre macchie, rughe sottili, segni del tempo e scolorimento della pelle Sono previste alcune sedute epr avere risultati apprezzabili;
  4. Microdermoabrasione e dermaplaning: la microdermoabrasione è una delicata esfoliazione ambulatoriale dello strato superiore delle cellule morte della pelle e viene utilizzata per rimediare ai danni del sole e/o trattare gli effetti minimi dell’invecchiamento. Questa esfoliazione stimola la crescita del collagene e migliora la struttura e la pigmentazione della pelle. Il dermaplaning, a differenza della microdermoabrasione, è un’esfoliazione più profonda e intensa, con un post trattamento più complesso ed è una procedura indicata soprattutto per rughe più evidenti, problemi di pigmentazione e cicatrici.

Fonte