Addominoplastica o liposuzione? Qual è la differenza

Addominoplastica o liposuzione

Addominoplastica o liposuzione? Se ci si avvicina a un intervento di rimodellamento del corpo è compito di un buon chirurgo plastico spiegare le differenze tra le due procedure e guidare il paziente verso la scelta più adatta alle sue esigenze. E senza trascurare un’altra possibilità: la combinazione dei due interventi che potrebbe dare maggiore soddisfazione o, addirittura, superare le aspettative e i risultati desiderati.

Cos’è la liposuzione

Si tratta della chirurgia estetica più popolare al mondo che da circa quarant’anni accontenta moltissime persone. Se si desidera un corpo più asciutto e in linea con i tempi, privo di cuscinetti adiposi che appesantiscono la figura e la rendono poco armonica ecco che questo intervento può essere risolutivo. Soprattutto se la dieta e l’esercizio fisico non danno risultati, non riescono a smuovere gli accumuli di grasso più ostinati, la liposuzione è l’opzione più consigliata e che garantisce risultati a lungo termine.

Cos’è l’addominoplastica?

Si tratta di un intervento chirurgico che rinforza la parete addominale e rimuove la pelle e il grasso in eccesso. Questa procedura è più adatta per pazienti con fluttuazioni di peso o donne che hanno l’addome cadente a causa di più gravidanze. L’Addominoplastica controlla i muscoli addominali e la pelle che hanno subito un allungamento eccessivo e non riescono più a tornare al loro stato originario. L’addominoplastica, come unica procedura, può ottenere grandi risultati ma potrebbe non essere sufficiente se il paziente tende ad avere anche accumuli di adipe ostinato nell’area in questione.

Pelle cadente dopo il dimagrimento, rimedi e consigli

Combinazione di addominoplastica e liposuzione

Un notevole vantaggio è la combinazione della liposuzione con l’addominoplastica ossia la rimozione del grasso con il giusto riequilibrio del tessuto muscolare e della pelle in eccesso. Questi sono i risultati che si possono ottenere in un’unica operazione, riducendo i tempi di recupero e la durata dell’intervento, motivi per i quali spesso i pazienti decidono di combinare entrambe le procedure. Se queste procedure fossero eseguite da sole, ciascuna di esse avrebbe una fase di recupero separata, con una doppia operazione invece, la maggior parte dei pazienti ritorna in forma nel tempo di un unico intervento.

Un altro vantaggio di questa combinazione è la possibilità di eliminare i drenaggi post-operatori con una tecnica di chiusura a strati, con questo approccio di sutura, il paziente ha un problema in meno. Infine, quando si combina la liposuzione con l’addominoplastica, si massimizzano i risultati estetici in un modo che non è possibile con nessuna delle due operazioni da sole. La pelle flaccida e il grasso in eccesso nella maggior parte dei casi sono un unico problema, affrontarli e risolverli in un solo trattamento è l’approccio più efficace per recuperare una perfetta forma fisica.

La scelta del chirurgo plastico

Chiunque stia pensando a un intervento di chirurgia estetica di questo tipo è bene che si rivolga a un chirurgo plastico con una vasta esperienza, con una buona una reputazione tra i pazienti e nella comunità medica. È essenziale trovare un chirurgo che si confronti con i propri pazienti per discutere i loro obiettivi estetici e valutarne la fattibilità, che sia disponibile al dialogo prima e dopo l’intervento e che sia raggiungibile durante l’intero percorso.

Bibliografia e Fonti