Lifting cosce, la guida completa

Lifting cosce

Il lifting cosce è un intervento di chirurgia estetica mirato a ridurre la pelle e il grasso in eccesso, ottenendo una pelle più liscia e un profilo più armonioso e proporzionato nella parte inferiore delle cosce. Spesso questa procedura viene richiesta perché dieta e allenamento sportivo non hanno sortito gli effetti sperati oppure dopo un’importante perdita di peso o un intervento di chirurgia bariatrica che ha tolto molti chili, ma ha lasciato la pelle delle cosce flaccida e cadente. Vediamo in questa guida quando è indicato il lifting alle cosce, come funzionano l’intervento e il post operatorio, cosa aspettarsi dalla convalescenza e quando optare per un lifting microchirurgico interno coscia.

Come funziona il lifting alle cosce

Innanzitutto è bene chiarire che il lifting non può rimuovere il grasso in eccesso, per questo ci vuole una liposuzione cioè un intervento che, con delle microcannule, aspira letteralmente il grasso accumulatosi e che, laddove la pelle abbia un buon grado di elasticità, può portare ad un rimodellamento del profilo delle cosce. In alternativa, se la pelle non dovesse adattarsi facilmente alla nuova conformazione priva di grasso, sarà utile una liposuzione abbinata con il lifting per ridefinire il profilo ed eliminare la pelle in eccesso.

La procedura di lifting cosce comprende i seguenti passaggi:

  • Fase 1 – Anestesia: le opzioni sono sedazione profonda o anestesia generale. Sarà il medico, insieme all’anestesista, a decidere quale sia la procedura più adatta al singolo paziente.
  • Fase 2 – L’incisione: i vari tipi di incisioni variano in base all’area o alle aree da trattare, al grado di correzione e alla preferenza del paziente e del chirurgo. In genere è possibile fare:
  1. lifting mediale delle cosce: partendo dalla zona inguinale si raggiunge la parte interna delle cosce fino ai glutei. In questo modo la pelle viene letteralmente tirata verso l’alto e fissata con i punti, dopo aver eliminato la cute in eccesso.
  2. lifting circonferenziale delle cosce: oltre alle incisioni del lifting mediale vanno fatte anche delle incisioni lungo il bacino.

Le tecniche avanzate di solito permettono di posizionare le incisioni in zone strategiche dove possono essere nascoste dalla maggior parte dei tipi di abbigliamento, intimo e e costumi da bagno.

  • Fase 3 – Chiusura delle incisioni: le suture profonde all’interno dei tessuti sottostanti aiutano a formare e sostenere i contorni del nuovo profilo.
Leggi anche: Come funziona la brachioplastica

Quanto costa il lifting cosce

Il costo medio del lifting cosce si aggira tra i 3500 e i 5500 euro, ma il prezzo può variare da chirurgo a chirurgo, da centro a centro. Come sempre sconsigliamo fortemente di affidarsi a centri non accreditati o chirurghi che propongono interventi di chirurgia plastica low cost perché l’esperienza del chirurgo, la sua competenza e specifica formazione in chirurgia plastica, la professionalità dell’equipe medica, compreso l’anestesista, i materiali, al clinica dove si effettua l’intervento, sono tutte voci sulle quali non si dovrebbe risparmiare mai.

I costi del lifting cosce possono includere:

  • Anestesista
  • Chirurgo plastico
  • Clinica per la degenza e sala operatoria
  • Esami medici preoperatori
  • Medicazioni

lifting interno cosceLifting cosce, post operatorio

Subito dopo l’intervento il chirurgo può usare dei piccoli tubi di drenaggi per scaricare l’eccesso di sangue e liquidi e ridurre il gonfiore. Si verrà dimessi con una medicazione o bendaggio, a seconda della procedura e si dovrà stare a riposo per 24-48 ore, durante le quali è del tutto normale sentire un lieve dolore e tirare nelle zone dove ci sono i punti di sutura.

Il chirurgo vi fornirà tutte le informazioni utili per prendersi cura delle ferite, su quali farmaci assumere per favorire il processo di guarigione e tutte le indicazioni per accelerare la convalescenza.

Lifting cosce, convalescenza

Seguire le istruzioni del medico è fondamentale per il successo dell’intervento. Durante la convalescenza è molto importante non sottoporre a forza eccessiva le incisioni, così come bisogna evitare movimenti eccessivi, abrasioni o traumi.

Bisogna mettere in conto circa una settimana di riposo e la ripresa è prevista in circa 3 settimane.

Se si verificano sintomi quali:

  • mancanza di respiro
  • dolori al petto
  • battiti cardiaci insoliti
  • è bene consultare immediatamente un medico.

Lifting cosce, prima e dopo

I risultati dell’intervento sono visibili quasi immediatamente. Tuttavia, possono volerci diversi mesi prima che siano evidenti i risultati definitivi perché il profilo più snello delle cosce è inizialmente nascosto da gonfiori e lividi. Dopo il lifting la qualità della pelle e la sua consistenza, anche al tatto, migliorano notevolmente

Alcune cicatrici rimarranno visibili, ma i risultati complessivi sono di lunga durata a patto che manteniate un peso stabile e una buona forma fisica: chiaramente con il naturale processo di invecchiamento sarà del tutto naturale che anche le cosce invecchino.

Lifting cosce post obesita

Speso il lifting cosce viene richiesto da pazienti ex obesi che hanno avuto una grande perdita di peso o hanno fatto un intervento di chirurgia bariatrica per dimagrire. In caso di lassità cutanea della superficie mediana delle cosce è consigliato un lifting mediale delle cosce, ma se queste anomalie interessano sia la superficie mediale che la superficie laterale delle cosce è preferibile un lifting circonferenziale delle cosce.

Lifting cosce senza bisturi

In alcuni casi è possibile intervenire con il lifting microchirurgico interno coscia, che non lascia cicatrici ed elimina la pelle in eccesso gradualmente. Questa procedura riesce a rimuovere piccole porzioni di pelle in eccesso senza usare il bisturi ma con uno strumento micro-chirurgico chiamato Trilix. Il vantaggio di questa procedura è soprattutto quello di non lasciare cicatrici perché non ci saranno punti di sutura. Lo svantaggio è quello di non ottenere un risultato visibile subito, ma sono necessarie fino a quattro sedute al termine delle quali viene apposto un bendaggio elastico medicato.

Bibliografia e fonti